Bombola a gas in condominio: quali regole rispettare

Le bombole GPL sono spesso utilizzate negli appartamenti condominiali non raggiunti dalla rete del metano e privi di un sistema di riscaldamento centralizzato. Per mantenere le bombole GPL in condominio ci sono però delle accortezze che è importante rispettare riguardo la sicurezza.
Di seguito vediamo quali sono le norme di sicurezza da rispettare per installare la bombola nel condominio, cosa è tipicamente riportato sul regolamento condominiale e forniamo alcuni consigli utili sul posizionamento della bombola GPL in casa.

Bombola nel condominio: cosa stabilisce la normativa

La normativa UNI 7131 stabilisce i criteri per la progettazione, l’installazione, l’esercizio e la manutenzione degli impianti a GPL, con portata termica nominale fino a 35 kW e non alimentati da rete di distribuzione.

L’utilizzo delle bombole GPL ad uso domestico è ancora molto diffuso, anche all’interno degli appartamenti, per avere la fornitura di gas per il riscaldamento, la cottura dei cibi e il riscaldamento dell’acqua calda sanitaria.
L’installazione della bombola nei locali condominiali deve seguire determinate regole di sicurezza: si tratta di una operazione consentita dalla legge, salvo eventuali inibizioni stabilite dal regolamento di condominio.

deposito digas di bombole gpl per la distribuzione domestica

Bombole GPL: installazione nei vani condominiali

In alcuni casi, è possibile che l’assemblea condominiale o l’amministratore di condominio stabiliscano il divieto di installazione della bombola di GPL nei vani condominiali.
Questa scelta può essere presa a tutela dell’incolumità di tutti i componenti del condominio o nel caso in cui non ci sia un luogo adatto ad ospitare la bombola come stabilito dalla normativa.
L’amministratore ha il potere di procedere autonomamente, senza la delibera dei condomini, al fine di inibire l’installazione e l’utilizzo della bombola GPL negli spazi comuni dell’edificio, quando non possono essere rispettate tutte le condizioni di sicurezza.
Invece, per quanto riguarda le parti private, l’amministratore non ha il potere di negare l’utilizzo delle bombole: spetta pertanto al condomino rispettare le misure di sicurezza antincendio.

Un condomino che vuole utilizzare una parte comune per allocare una bombola GPL dovrà ricevere l’autorizzazione dall’assemblea di condominio e, durante il periodo di occupazione dell’area, si impegna a non apportare modifiche allo spazio comune e a non ostacolare gli altri condomini nell’utilizzo dello stesso.

Regolamento condominiale e Bombole GPL: possibili norme

Nel regolamento di condominio possono essere riportate le regole di installazione e utilizzo della bombola GPL, di seguito alcune possibili norme:

  • posizione della bombola: possono essere riportati i luoghi comuni dove può essere installata la bombola ed i luoghi dove invece ne è interdetta la collocazione;
  • obbligo di seguire la legge: le modalità di installazione e di utilizzo della bombola devono rispettare sempre la normativa vigente;
  • osservare le distanze di sicurezza: le bombole di GPL devono essere posizionate a una determinata distanza di sicurezza dai punti critici dell’edificio, come ad esempio le uscite di emergenza, il vano scale e gli ascensori;
  • segnalazione di perdite: può essere prescritto l’obbligo di procedere alla segnalazione di perdite di gas GPL sia alle autorità competenti che all’amministratore di condominio;
  • manutenzione periodica: è possibile stabilire delle date di scadenza per effettuare la manutenzione e le ispezioni periodiche;
  • procedura di evacuazione: nel regolamento può essere stabilita una procedura di evacuazione del fabbricato in caso di emergenza.

Queste sono alcune delle disposizioni che potrebbero essere presenti sul regolamento di condominio, finalizzate a garantire la sicurezza dei condomini ed a garantire il mantenimento di un impianto sicuro, efficiente e conforme alle normative.

Dove collocare la bombola GPL in appartamento: alcuni consigli

L’installazione di una bombola GPL all’interno di un appartamento deve seguire le specifiche regole riportate nella normativa, indispensabili per garantire la sicurezza di tutto il condominio.
La bombola può essere collocata all’interno di un’abitazione e deve essere installata in una stanza ben ventilata, così da disperdere il gas in caso di perdite. La ventilazione deve essere ottimale e non è possibile installarla in un luogo mal areato o all’interno di un armadio senza prese d’aria.

La bombola deve essere posizionata lontana da fonti di calore e fiamme libere, tra cui stufe e radiatori; il GPL, infatti, è altamente infiammabile, perciò ne è vietata l’esposizione a temperature elevate. Allo stesso modo, è necessario posizionare la bombola lontana da materiali infiammabili come carta, tessuti e prodotti chimici che potrebbero alimentare un eventuale incendio.
Il luogo di installazione della bombola deve essere facilmente accessibile e protetto da urti accidentali; le bombole devono essere sempre posizionate in verticale, in modo tale da evitare cadute che potrebbero compromettere l’integrità della valvola di erogazione;

Inoltre, la bombola deve essere dotata dell’etichetta per identificare il gas contenuto all’interno, riportante anche il nome del fornitore/proprietario del contenitore. Assieme alla bombola, vengono consegnate in dotazione al cliente anche le istruzioni del fornitore con le regole per il corretto utilizzo del prodotto.
La bombola di GPL deve essere mantenuta sempre in perfetto stato: bisogna assicurarsi periodicamente che non siano presenti danni, ammaccature, perdite e segni di corrosione; in caso contrario la bombola va immediatamente sostituita.
Per conoscere nel dettaglio tutte le regole dell’installazione di una bombola GPL in casa leggere:La normativa per le bombole in casa: regole di sicurezza.

Digas: fornitura di bombole GPL in Friuli Venezia Giulia

Noi della Digas distribuiamo bombole GPL ENI in Friuli Venezia Giulia e nelle province di Venezia e di Treviso attraverso una rete capillare di oltre 280 Rivenditori Autorizzati.

Grazie alla nostra moderna ed efficiente flotta di automezzi, siamo in grado di organizzare ogni giorno consegne puntuali ai nostri Rivenditori, indispensabili per garantire sempre la disponibilità di tutta la gamma di bombole GPL ENI, con capacità compresa tra la piccola da 5 kg e la più grande da 62 kg.

Contattaci per scoprire il Rivenditore autorizzato più vicino a te

RICHIESTA INFORMAZIONI