La normativa per installare un serbatoio di gasolio domestico

Quando si intende realizzare un impianto a gasolio per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria, il serbatoio riveste un ruolo fondamentale per predisporre un adeguato stoccaggio.
Per procedere all’installazione di un serbatoio per il riscaldamento a gasolio è importante considerare la normativa vigente al fine di non incorrere in sanzioni o, peggio ancora, di mettere a repentaglio la sicurezza delle persone e delle cose.

Di seguito riassumiamo le normative specifiche, le differenze tra serbatoio di gasolio fuori terra e interrato e le regole anti incendio da mettere in atto per avere un impianto sicuro.

Digas installa serbatoi di gasolio per il riscaldamento domestico e rifornisce le abitazioni del Friuli Venezia Giulia e della provincia di Venezia.
Scopri di più sui servizi Digas per il riscaldamento a gasolio

Normativa per l’installazione di un serbatoio di gasolio per il riscaldamento

I serbatoi di gasolio, utilizzati per alimentare le caldaie installate per riscaldare l’abitazione e fornire acqua calda sanitaria, possono essere installati fuori terra o interrati, come riportato dalle normative: Circolare n° 73 del 29/07/1971 e il decreto ministeriale del 22/07/2017.

L’installazione dei due tipi di serbatoio prevede delle regole differenti per avere un impianto termico omologato affinché non ci siano perdite o incendi.

rifornimento gpl in serbatoio interrato

Normativa per installazione del serbatoio di gasolio fuori terra

Il serbatoio di gasolio fuori terra è un contenitore di stoccaggio, definito anche serbatoio erogatore, dove la superficie dello stesso è accessibile e visibile dall’esterno.

La Circolare n° 73 del 29/07/1971 stabilisce le regole che deve rispettare un serbatoio correttamente omologato:

  • deve essere posizionato in luoghi areati, a distanza minima di 3 metri dalla vegetazione e da materiali infiammabili;
  • può essere realizzato ad asse orizzontale o verticale;
  • deve essere facilmente accessibile per i vigili del fuoco;
  • quando installato all’esterno, deve essere provvisto di una tettoia che lo protegga dagli agenti atmosferici.

Quando viene installato all’interno di un locale devono essere rispettate le seguenti regole:

  • il serbatoio deve essere posizionato su apposite selle in muratura;
  • il locale di ubicazione deve essere ad uso esclusivo del serbatoio di gasolio;
  • il serbatoio deve essere installato a non meno di 50 cm dal pavimento;
  • la porta di accesso deve avere una soglia sopraelevata affinché il locale possa divenire un bacino di contenimento con volume uguale alla capacità del serbatoio;
  • tra il serbatoio e le pareti del locale deve esserci una distanza di almeno 60 centimetri;
  • il locale di installazione non deve comunicare con altri ambienti.

Per poter agire tempestivamente in caso di emergenza devono essere presenti:

  • almeno due estintori per poter spegnere eventuali incendi;
  • un cartello con il numero dei vigili del fuoco e le norme da osservare in caso di pericolo.

Normativa per installazione del serbatoio di gasolio interrato

Il serbatoio di gasolio interrato è un contenitore di stoccaggio, posto sotto il livello del suolo, non visibile né ispezionabile dall’esterno.

I serbatoi interrati di nuova produzione devono essere realizzati:

  • a doppia parete e con sistema di monitoraggio continuo;
  • a parete singola metallica e con monitoraggio continuo delle perdite​.

Il serbatoio a parete singola può essere realizzato anche in materiale plastico, inserito in una cassa di calcestruzzo rivestita con materiale impermeabile.

Inoltre, per prevenire eventuali perdite nell’ambiente circostante, il serbatoio deve essere dotato di:

  • pozzetto di alloggiamento del boccaporto di carico, impermeabile alle eventuali perdite che possono avvenire durante le operazioni di carico​;
  • dispositivo di sovrappieno del liquido atto ad interrompere automaticamente il flusso;
  • incamiciatura per le tubazioni interrate connesse all’impianto, o di un sistema equivalente, per recuperare eventuali perdite tramite il drenaggio nell’apposito pozzetto;
  • di una targa con i dati identificativi del serbatoio e della sostanza contenuta​.

Inoltre, deve essere rispettata la distanza minima tra il serbatoio e il muro perimetrale dell’edificio che deve essere maggiore di 50 cm. Allo stesso tempo, il serbatoio deve essere interrato almeno a 20 cm dal suolo.

Se vuoi installare una nuova cisterna per gasolio con un impianto già esistente, scopri di più sulla procedura di smaltimento per i serbatoi di gasolio domestico.

Digas fornitura di gasolio per riscaldamento domestico

Digas rifornisce di gasolio per il riscaldamento domestico le abitazioni del Friuli-Venezia Giulia e i comuni confinanti in provincia di Venezia.

Il gasolio distribuito viene fornito dai migliori produttori che operano sul mercato. Infatti è importante utilizzare il gasolio con la migliore efficienza energetica e le più elevate prestazioni, perché permette di risparmiare sui consumi.

Scopri di più sui servizi Digas per il riscaldamento a gasolio

RICHIESTA INFORMAZIONI